Fai da Te

Come Realizzare un Braccialetto con una Cerniera Rotta

Vi proponiamo un’idea originale per un accessorio esclusivo da regalare o da indossare: un braccialetto realizzato integralmente con materiale di scarto. L’occorrente per questa creazione è: una cerniera rotta o da buttare di almeno 30 cm (più lunga è, più ampio sarà il giro del bracciale), filo per cucire, ago, metro da sarta, forbici, spillo (opzionale).

Per prima cosa misurate la larghezza della vostra mano nel punto più ampio, tenendo il pollice piegato all’interno del palmo. Dividete le due parti della cerniera e tenetene da parte una. Partendo da un’estremità della cerniera, segnate con uno spillo la misura che avete preso. Ora avvolgete la cerniera su se stessa, facendo combaciare il punto segnato con lo spillo e con l’estremità della cerniera. Allineate i denti della cerniera in modo che si sovrappongano nel punto iniziale e rimangano affiancati nel resto del giro.

Iniziate a cucire la cerniera dall’estremità finale con punti di circa mezzo centimetro e cucite fino a completare il giro di modo che ci sia una base robusta su cui lavorare. Continuate a cucire fino a quando avrete completato i giri, facendo attenzione a mantenere i vostri punti ordinati e della stessa misura, poichè saranno visibili. Rinforzate la cucitura alla fine in modo che sia sicura.

Ripetete i passaggi sopra descritti con l’altra parte della cerniera. Unite i due pezzi, sovrapponendo i nastri e lasciando i denti all’esterno da entrambi i lati. Cucite le due cerniere lungo i nastri sovrapposti e rinforzando l’inizio e la fine della cucitura per evitare che si allenti la cucitura. Il vostro bracciale riciclato è pronto per essere indossato o regalato, ma di sicuro ammirato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *