Fai da Te

Come Preparare un Burrocacao Fai da Te

Abbiamo appreso che i siliconi e i petrolati non possiamo utilizzarli in cosmesi, e quindi se abbiamo imparato a leggere un INCI avremmo anche appreso che quasi tutti i burrocacao in commercio non servono a NULLA.

Quindi o spendiamo 5 euro per un burrocacao fatto con un INCI decente, oppure ce lo fabbrichiamo in casa, ed io vi spiego come fare.

Ciò di cui avrete bisogno è riciclare, è necessario infatti riciclare un contenitore per burrocacao (tipo quello del labello) e di una siringa da 5 o 10ml (se volete fare lo stick, se invece avete un piccolo barattolino, usate solo quello).

La siringa servirà per avere la forma dello stick, quindi prendete una siringa tagliate la parte avanti del beccuccio/imbuto, e toglietelo, rimarrà quindi una siringa senza la punta. Adesso mettete tutto dietro il pistone, senza farlo uscire. Questa siringa aperta vi servirà per colarci dentro il burrocacao fuso, che poi andrà indurendosi, e una volta indurito avrà una forma cilindrica come quella dei rossetti.

Io vi propongo 2 procedimenti, il primo più facile che bastano pochi ingredienti e il burrocacao sarà accettabile, ma le meno esperte riusciranno ad avere un prodotto migliore di qualsiasi altro in commercio. L’altro è più difficile, e necessita di più prodotti, che solo le esperte già si trovano in casa, quindi cominciamo.

PRIMO PROCEDIMENTO (più semplice)
Abbiamo bisogno di
-1,3gr burro di karitè (che si trova in erboristeria, o anche in alcuni supermercati nel reparto cosmetica)
-1,3gr burro di cacao (che si trova in pasticceria)
-0,3 olio di ricino (che lo trovate come il karitè)
-1gr miele
Per uno stick labbra da 5ml, prendete una tazzina, nella quale mettete tutti gli ingredienti e mettetela a bagnomaria, quando si sarà sciolto tutto versatelo nella siringa, lasciate la siringa in verticale, e aspettate che si freddi. Una volta freddato (circa dopo 15 min) potete inserire il burrocacao nello stick di plastica, spingendo il contenuto della siringa con il pistone, et voilà ecco pronto il vostro burrocacao.
Vi do i grammi siccome è impossibile avere delle unità di misure come i cucchiai o che altro. Il burro di karitè è tipo burro quindi ok, ma per il burro di cacao che è in pasticche o è in blocchi (siccome è duro) è impossibile darvi una quantità, quindi sono costretta. Quindi se decidete voi un’unità di misura in base al miele e al burro di karitè, quindi ad esempio un mezzo cucchiaino, orientatevi voi stessi ad occhio per quanto ne dovrebbe essere di olio e quando di burro di cacao.

SECONDO PROCEDIMENTO
Quest’altra ricetta che vi dò, è la mia ricetta, ed io penso sia fantastica. Il procedimento da adottare è lo stesso detto in precedenza, solo che la ricetta pè diversa:
– 1,1gr cera d’api
– 1,1gr burro di cacao
– 1gr olio di ricino
– 1gr vitamina E
– 0,5gr karitè
– profumazione a piacere, l’importante è che siano profumazioni per labbra (e quindi commestibili e non amare, ricordate che gli oli essenziali sono amari) o anche quelle essenze per dolci alla mandorla o alla vaniglia o all’arancia della pandegliangeli ad esempio.
Questa è la mia ricetta e la trovo fantastica, arrivo a farne una miriade di burrocacao, ed è altamente professionale, ve la consiglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *