Come Preparare un Arrosto di Pescatrice con Pistacchi e Carciofi

Ciao a tutti e buon mercoledì, visto il successo del primo piatto della scorsa settimana (coloro i quali lo avessero sciaguratamente perso lo trovano qui) oggi propongo un’altra ricetta con i carciofi come protagonisti. Questa volta si tratta di un secondo di pesce, che ho cucinato per il mio compleanno.

La pescatrice secondo me è un pesce molto versatile, spesso viene cucinata avvolta da fette di prosciutto crudo (io non l’ho mai provata in questa versione, ma mi ripropongo di farlo presto), diciamo che, avendo una carne leggermente stopposa, necessita di altri ingredienti che la tengano umida al punto giusto e questo è proprio lo scopo dei carciofi nella mia ricetta.

Per quattro persone ho usato un trancio di pescatrice da circa 1 Kg, a cui il mio pescivendolo aveva tolto l’osso centrale, tre carciofi, pistacchi di Bronte (non indico una quantità perchè su queste cose io vado un po’ ad occhio, diciamo che comunque con 70 gr non dovreste avere problemi), che ho tritato al coltello, olio, sale e vino bianco.

Il procedimento è il seguente. In una padella antiaderente, che dovrà poi essere pulita dopo l’utilizzo, fate rosolare il trancio di pescatrice con un filo d’olio, quindi sfumatelo con mezzo bicchiere di vino bianco e, dopo 5 minuti, trasferite il tutto in una pirofila nel forno, già caldo, a 180°/200°, aggiungendo, se necessario, un po’ d’olio. Proseguite la cottura per 35 minuti circa e al termine unite i pistacchi tritati e i carciofi fatti cuocere precedentemente a fettine sottili (se vi piace teneteli un po’ croccanti, così termineranno la cottura nel forno). Cuocete ancora per 5 minuti, sfornate, salate e lasciate riposare la carne della pescatrice per 5 minuti, quindi tagliate l’arrosto a fette e fatelo riscaldare ancora 5 minuti prima di portarlo in tavola. Voi usate questo pesce in cucina? Se sì qualche suggerimento di ricetta veloce è ben accetto! Questa ricetta non prevede latte, uovo, nè glutine, quindi va bene se cucinate per allergici o intolleranti a questi ingredienti.