Come Preparare Crostata Chiusa alle Pesche e Ribes

Oggi crostata per merenda! In questo periodo la succosa, profumata ed invogliante frutta estiva ci attira dai banchi dei mercati… Come resistere a questa meraviglia?

Adoro farne scorpacciate, ne approfitto per fare un pieno di vitamine e sali minerali, che con questo caldo non bastano mai!
Così, dovendo preparare un dolce, ho pensato di creare uno scrigno di frolla, per poter contenere tanta succosa e profumata bontà… Ecco quindi una crostata chiusa, ripiena di frutta dolcissima, tutta per voi!

Ingredienti

Per la pasta frolla
la scorza di mezzo limone biologico grattugiata;
100 g zucchero di canna chiaro;
1 uovo intero e due tuorli;
130 g burro morbido a pezzetti;
1 pizzichino di sale fino;
350 g farina 00.

Per il ripieno
100 g ribes rosso;
1 limone;
80 g zucchero di canna chiaro;
1 cucchiaio di amido di mais;
3 piccole pesche noci gialle;

Qualche cucchiaio di latte per spennellare la superficie.
Preparazione
Prepariamo la frolla (io uso sempre il mio fidato Bimby 15-20 secondi velocità 4-5, ma si può impastare anche tutto a mano, facendo una fontana con farina e zucchero, incorporando poi gli altri ingredienti ed impastando prima con le dita, poi abbastanza vigorosamente fino a formare una palla di impasto).

Avvolgiamo la frolla nella pellicola alimentare e mettiamola in frigo per circa mezz’ora.
Nel frattempo sbucciamo le pesche e le riduciamo a piccoli tocchetti dentro a una ciotolina, puliamo il ribes e lo aggiungiamo alle pesche, spruzziamo col succo di limone, aggiungiamo lo zucchero miscelato con la maizena, e mescoliamo bene. Lasciamo riposare in frigo un quarto d’ora.
Foderiamo uno stampo rettangolare da crostata con tre quarti della frolla, facendola aderire bene anche sui lati e lasciando sbordare un pochino (io però metto sempre della carta forno sotto).

Riempiamo il guscio di frolla (prima punzecchiato con una forchetta) con il ripieno di frutta e chiudiamo con la restante frolla stesa, sigillando bene i bordi sempre con i rebbi di una forchetta.
Pratichiamo tre tagli a croce sulla superficie del dolce, in modo da farlo sfiatare in cottura; spennelliamo poi col latte ed inforniamo (forno preriscaldato) con funzione ventilata a 180° per circa 30-35 minuti.
Controlliamo però, ogni forno ha la sua resa… La crostata deve dorare bene, ma non diventare troppo… Abbronzata.

Lasciamo raffreddare e serviamo a temperatura ambiente, se vogliamo accompagnata da una pallina di gelato alla crema o al fiordilatte….
Con il caldo di questi giorni consiglio, se avanza, di conservarla in frigo, la frutta potrebbe fermentare e cambiare sapore diventando acida.